ADESSO MUSIC: FRANCESCO FERRARO, DAPULEO E RENDA INSIEME IN UN SINGOLO PER LA LABEL DI JUNIOR JACK. L'INTERVISTA

ADESSO MUSIC: FRANCESCO FERRARO, DAPULEO E RENDA INSIEME IN UN SINGOLO PER LA LABEL DI JUNIOR JACK. L'INTERVISTA

Come avete iniziato la vostra carriera di dj's, in quale anno e la prima esperienza formativa in consolle
 
Francesco Ferraro: La passione per la musica è stata una parte significativa della mia vita, fin da bambino, grazie all'immensa conoscenza e collezione di mio padre (che adesso non c'è più). Verso i quattordici anni, con i primi soldini, compravo qualche vinile nel vecchio dj point di “Rocco” Insomnia a Vibo Valentia, e iniziavo ad essere curioso sul giradischi Technics che mio papà aveva comprato negli Stati Uniti. Trasformare questo in una professione è un viaggio che comporta una serie di passaggi ed esperienze. Nel mio caso, sperimentare la produzione nel 2004 ha giocato un ruolo fondamentale, a partire dai primi demo inviati e trasmessi a m2o, Deejay, RIN. Da ventanni a questa parte posso dire di essermi consolidato come dj, e dal 2011 ho potuto interagire seriamente con promoter seri per suonare a eventi importanti in giro per il globo.
 
dAPULEO: Sin da piccolo, sono stato sempre affascinato dalla figura del dj. Crescendo, ho iniziato a frequentare i primi party degli Angels Of Love a Napoli, ospitavano tutti i sabati artisti come Frankie Knuckles, Carl Cox, Deep Dish, Louie Vega, David Morales e tanti altri big della scena elettronica. Da subito mi sono reso conto che nella vita avrei voluto fare il dj. Ho iniziato a suonare alle prime feste organizzate da amici. Sicuramente la mia prima performance in consolle più emozionante è stata al Golden Gate, una delle discoteche più iconiche di Napoli. Si celebrava il 27esimo anniversario degli Angels Of Love e ho affiancato Tedd Patterson, Ultra Natè, Todd Terry e Simon Dunmore. Ricordo che è stata veramente una grande emozione suonare in un evento del genere.
 
Renda: Erano gli anni 1998-2000 e avevo poco più di dieci anni quando mio padre portò a casa una tastiera elettronica (master keyboard 61 tasti), da lì iniziò tutto. Iniziai prima a prendere lezioni di pianoforte e successivamente a suonare in alcune band, scoprendo il fantastico mondo dei sintetizzatori. Da qui iniziò il mio viaggio nella musica elettronica passando al djing senza mai abbandonare le produzioni. La mia prima esperienza veramente significativa, dopo le feste private alle quali partecipavo per acquistare le attrezzature di cui avevo bisogno, è stata la prima stagione estiva da resident dj all'Hang Loose Beach di Gizzeria Lido - Calabria nel 2013.
 
Raccontateci come è nato "Badass Baile" EP su Adesso Music, collaborazioni e ispirazioni?
 
Francesco Ferraro: Il processo creativo spesso inizia con l'ispirazione. Per l'EP "Badass Baile", mi sono ispirato a un mix di musica baile funk latina e brasiliana con alcune corde di suoni globali, con l'obiettivo di infondere il mio stile e la mia personalità nei brani finali. dAPULEO è un artista emergente che ha crediti su etichette come Deeperfect, Roush in continua crescita sulla scena, in particolare la sua determinazione e visibilità nel far parte della potente squadra di Angels of Love. Con lui c'è sempre stato un rispetto reciproco che all'improvviso si è trasformato in una grande combo al momento giusto, e avevamo ragione. Con Renda siamo cresciuti artisticamente nello stesso quartiere, dieci anni fa, l'ho incontrato durante i suoi vari concerti locali come duo performante Caos Modulation. In precedenza, avevamo già pubblicato alcuni brani insieme per Shibiza, Bedroom e Phunk Traxx.
 
dAPULEO: Io e Francesco Ferraro già da tempo avevamo intenzione di fare qualcosa insieme. Ricordo che avevo iniziato questa traccia e subito decisi di mandarla a Francesco per mettere insieme tutte le nostre idee, sapevo che avremmo fatto qualcosa di speciale. Siamo due ragazzi cresciuti a pane e House music, e sin da subito si è creata una forte sinergia tra noi.
 
Renda: Io ho partecipato ad una delle due tracce dell'Ep, "Badass Samba" in collaborazione con il mio amico Francesco Ferraro. La traccia nasce da un vocal di una cantante brasiliana che ricorda una filastrocca. Ho campionato il vocal e l'ho inserito in una struttura tech house supportato da alcune tracce di sintetizzatore e drums. Francesco quindi ha messo in atto le sue doti da beatmaker rendendo la produzione ancora più ritmata.
 
Siete approdati alla Adesso Music, la label di Junior Jack. Come siete entrati in contatto con loro?
 
Francesco Ferraro: Ero già concentrato sul loro pool promozionale con brani innovativi suonati dai migliori dj della scena, quindi il contatto con i manager dell'etichetta Geoff e Callum è stato diretto durante l'ultimo Amsterdam Dance Event. Il boss Vito “Junior Jack” Lucente è stato uno dei miei intramontabili produttori preferiti, e lavorare con un'etichetta come Adesso Music quindi può essere un'esperienza entusiasmante e gratificante per gli artisti, offrendo loro l'opportunità di condividere la propria musica con un pubblico più vasto e promuovere la propria carriera nell'industria musicale.
 
dAPULEO: Ricordo la telefonata di Francesco che mi comunicava  l'accordo per l'EP con Adesso Music di Junior Jack, per me è stata una grande soddisfazione! Seguo Junior Jack da quando ero piccolissimo. Sono stato anche molto sorpreso dal modo in cui lavorano, sono gentili e molto professionali sono impeccabili su tutto! Colgo anche l'occasione per ringraziare tutto lo staff che lavora dietro questa grande label.
 
Renda: Ho conosciuto "Adesso" grazie a Francesco che ha avuto l'idea di inviare l'EP. Per me è la prima traccia su "Adesso" sono molto fiero di fare parte di questa squadra e spero continui con tante altre uscite!
Se aveste la bacchetta magica, a chi affidereste il remix di una delle tracce di Badass Baile EP?
 
Francesco Ferraro: Ad essere sincero l'EP ha avuto supporti molto importanti in particolare: MK, che ha suonato “Badass Samba” tantissime volte sia live che nei suo radioshows. Non sarei davvero sorpreso ad affidare un remix ad artisti del suo calibro: Basement Jaxx, MURK, Roger Sanchez, Armand Van Helden, HUGEL, l'italianissimo Cassimm, il grande Savino Martinez o direttamente dal boss in persona Junior Jack.
 
dAPULEO: Sono tanti gli artisti che ammiro e seguo. Attualmente, ti direi che se avessi la bacchetta magica affiderei il remix a Jamie Jones.
 
Renda: Potrebbe essere molto interessante un remix prodotto da Hugel.
 
Chi era il dj preferito agli inizi della vostra carriera, e adesso?
 
Francesco Ferraro: Su questo topic ne potremmo parlare per un range di 20 a questa parte, ma Masters At Work, Basement Jaxx, DJ Sneak, Todd Terry, Roger Sanchez, Armand Van Helden, MURK, Kerri Chandler, Ian Pooley, Junior Jack, Kid Creme, Joeski, Crookers, Joe T Vannelli, Stefano Fontana, Alex Neri, Johnick, Cricco Castelli, Stefano Noferini, Coccoluto & Martinez rimarranno sempre nello spot.
 
dAPULEO: Ce ne sono molti di artisti che mi hanno ispirato appena ho iniziato. Quelli che mi hanno avvicinato di più a questo mondo sono stati sicuramente Frankie Knuckles, Erick Morillo e Roger Sanchez. Attualmente non c'è ne uno in particolare, seguo tanti artisti anche emergenti che mi piacciono molto.Ti potrei Dire Loco Dice, Jamie Jones come anche gli Anotr.
 
Renda: Paul Kalkbrenner mi ha inspirato veramente molto per quanto riguarda le produzioni. Adesso seguo molto Claptone per le produzione e Marco Carola per lo stile in consolle
 
 
La vostra top 5 del momento
 
Francesco Ferraro
HoneyLuv - Right Spot (Dennis Ferrer Remix)
DJ Ponz - Stand Up (Harry Romero Remix)
Shermanology, Verseless, King Her - Jabula (René Amesz Remix)
Duke & Jones - Horizon (Crusy Remix)
Milk & Sugar feat. Barbara Tucker - My Lovin' (Francesco Ferraro Remix)
dAPULEO
Artful & Ridney ft. Terri walker - Missing You (Eric Kupper's 'Director's Cut Tribute To FK' Mix) 
Herd & Fitz - I Just Can't Get Enough 
Dennis Ferrer & Jerome Sydenham - Sandcastles 
Sume Sigh Say - House of Gypsy (Maw remix)
Italobros - Midnight (Luciano Remix) 
Renda
Trace - Fake Friends (Extended)
Wilder (ITA) - Make Me Go Loco
Work (CVMPANILE & Draxx Extended Remix)
Class Sick - Luomo D'Affair (Edit)
Noir & Haze - Around (BRODYR Edit)
 
Quali sono le label di dance di cui conservate più singoli, in assoluto?
 
Francesco Ferraro: Strictly Rhythm, Defected, Nervous, AZULI, MURK, Subliminal, Yellow (Africanism All Stars), UMM, TIME.
dAPULEO: Una delle label di cui conservo più musica è Defected
Renda: Sicuramente Defected, Klaphouse e Snatch
 
Il vostro rapporto con i social media.
 
Francesco Ferraro: I social media sono strumenti potenti per connettersi con gli altri, condividere musica e informazioni, e restare aggiornati sulle ultime notizie e tendenze. Tuttavia, possono anche essere fonte di stress, dipendenza e disinformazione se non usati in modo equilibrato e consapevole. Alcune persone trovano utile limitare il tempo trascorso sui social media per mantenere un benessere mentale sano, mentre altre li utilizzano come parte integrante della loro vita personale e professionale. Dal mio punto di vista ho una tendenza di interagire solo per comunicazione, promozione personale fino ad un limite accettabile, senza intercorrere in un overload in materia di postare materiale che continuamente puo' essere facilmente dato per scontato o dimenticato.
 
dAPULEO: Mi piace molto condividere contenuti sui social, sono molto presente.
 
Renda: Il mio rapporto con i social media è molto buono, mi piace postare video di remix e momento in studio. È un modo per confrontarsi velocemente con il mondo fuori dallo studio e per promuovere e proporre nuova musica.
 
I vostri prossimi impegni in studio e nei club
 
Francesco Ferraro: Debutterò con il moniker Fuzzy Hair su Circus Recordings (Yousef) con una traccia molto potente "Give Me Back", mentre con DJ Simi (Angels of Love) "Mama Is No More" su Reshape Black e "Hell's Angels" su Under No Illusion per l'ADE Sampler. Come Di Saronno ho un EP in uscita a luglio per la MOXY Muzik di Darius Syrossian, in estate su Molto Recordings invece un nuovo progetto Hacienda del Sol con una talentuosa cantante colombiana, arricchito da versioni Club e Dub di Luca Cassani. Inoltre uno spin-off afro-deep-house “Bakongo Beats” su d:Vision e alcuni remix in corso per Africanism All Stars di Bob Sinclair. Per quanto riguarda eventi, ci sono già accordi in ballo per un debutto al Tantra di Ibiza, e anche al Pike's con il mio progetto “Di Saronno” per Music For Freaks. Stay Tuned!
 
dAPULEO: Ho diverse uscite quest anno su label di spessore. Come party, l'altro ieri ho suonato a Napoli con Louie Vega e Ananè, mentre dopodomani suonerò al tributo ufficiale di Frankie Knuckles con la FK Foundation in collaborazione con Angels Of Love. Dove saranno presenti: Nicky Siano, Eric kupper, Ron Trent, Robert Ownes, Paul Shapiro, Ralphie Dee e Gianmaria Coccoluto.
 
Renda: I miei prossimi impegni in studio sono tanti, ho veramente molte idee in mente che spero di fare ascoltare al più presto. Momentaneamente non ho date in programma, preferisco stare in studio e concentrarmi alle produzioni e alla mia musica fino a quando non arriverà il momento e la giusta occasione per suonare live.
 
Nightguide è molto attento alla scena dei club. C'è un aneddoto legato a un club italiano o internazionale, del presente o del passato, con voi in consolle e che ricordate con piacere?
 
Francesco Ferraro: Mi piace ricordare un dj set di anno e mezzo fa come “Di Saronno” al Ragoo di Milano per Disco Pastrami. Non mi sarei aspettato di vedere Mahmood entrare nel locale con il suo solito camouflage per non essere riconosciuto, e poi head-banging a ritmo di old-school jackin' house music.
 
dAPULEO: Sicuramente ricordo con molto piacere il party di Ferragosto di due anni fa all'Arena dei Pini. Aprivo il dj set di David Morales, era al mio fianco e sentii veramente una forte emozione. Per me, lui come altri sono stati e sono ancora degli idoli.
 
Renda: Non ho mai suonato in un club internazionale, ma posso raccontarvi una delle esperienze piu forti, la festa più incredibile alla quale io abbia mai partecipato, ovvero il party finale dello Space Ibiza dopo ventisette anni di attività. Da domenica pomeriggio a martedi mattina con ben sette ambienti musicali. È un esperienza che un dj, un clubber o un appassionato del genere dovrebbe provare almeno una volta nella vita. Un concentrato di musica elettronica degli ultimi cinquantanni, djs, artisti, sorrisi e persone provenienti da tutto il mondo che si incontravano li per lo stesso motivo.





 

Articoli correlati

Interviste

Napodano: "Non ci sono + i cantautori"

09/06/2024 | lorenzotiezzi

In "non ci sono + i cantautori", il suo nuovo album, emerge un'urgenza personale di espressione che va oltre le esigenze di mercato. Questo è ciò che emerge dalla chiac...

Interviste

Intervista ad Alessandro Tognon, autore dell’opera “Carbone. Storia di un’anima errante”.

06/06/2024 | Bookpress

Alessandro tognon (venezia, 1970) è uno scrittore e un architetto, interessato in particolare ai temi urbani e alle complessità della città europea contemporanea. “C...

Interviste

DJ Zizzi, si balla Shita Yo (Kantara Records / Jaywork Music Group)

05/06/2024 | lorenzotiezzi

    abbiamo incontrato dj zizzi. Pubblica su kantara records, una delle tante label dell'universo musicale jaywork music group, il suo nuovo singolo, intitolato "s...

424677 utenti registrati

17091703 messaggi scambiati

17686 utenti online

28175 visitatori online